Un Dio che coltiva la vita

Commuove sempre  ascoltare  dal Vangelo di Giovanni, le parole di Gesù che ci presenta il Padre come colui che perennemente coltiva la storia, custodisce la vita, si prende cura dei tralci della vite e della terra, lavorando perché ai figli non manchi il pane e a nessuno venga meno il vino della gioia e della festa. Perché ogni vita, nel cuore di Dio è pensata e voluta come festa.

E allora ha senso, in questo inizio di maggio, celebrare la festa del lavoro, celebrare il lavoro come dignità riconosciuta e continuamente riconquistata, sentire il lavoro come possibilità di esprimere ciò che crediamo e che sappiamo fare. Vivere il lavoro come scintilla divina accesa dentro la nostra umanità, come dovere e come impegno perché il lavoro sia per tutti la grande opportunità di esprimere ciò che realmente siamo.

Pensiamo oggi, con animo riconoscente, a chi con il proprio lavoro, il proprio impegno e la propria fatica ci ha riscattati dalla povertà e dal bisogno, consapevoli che questo, è un diritto di tutti e per tutti e sentire che è nostra scelta di fede impegnarci e lottare, se necessario, perché sia reso possibile ad ogni uomo, ad ogni donna, nessuno escluso. Leggi tutto “Un Dio che coltiva la vita”

Il coraggio di rinascere

Il cammino quaresimale guidato dalla Parola di Dio, ci regala scoperte che ci cambiano la vita: se Dio, perfino Lui, il Signore, guarda con rispetto le nostre fragilità, reticenze e paure. Anche noi fragili abbiamo ascolto e accoglienza presso Dio.

Tendiamo a nasconderle le nostre fragilità, con pudore e vergogna per non apparire piccoli e incapaci, non all’altezza di come gli altri , anche loro piccoli e mediocri come noi, ci vorrebbero vedere. Solo un grande come il Dio Padre rivelatoci da Gesù Cristo non si scandalizza della nostra debolezza e ci accoglie così come siamo; ci ascolta, ci dona il suo tempo e la sua attenzione, ci alleggerisce il peso e la fatica di vivere, si prende cura e guarisce le nostre ferite. Leggi tutto “Il coraggio di rinascere”

Dio non è in vendita

In questa terza domenica di quaresima, riecheggiano nella mia mente e nel mio cuore le parole di un grande amico e compagno di lavoro di molti anni fa: ”se ti fai prete devi essere fedele al Vangelo, ma devi restare fedele anche a noi, tuoi compagni di lavoro. Noi abbiamo fatto di te un uomo, non farti rovinare e non ci dimenticare mai”. 

Camminare con Gesù verso la Pasqua ci porta oggi  a riflettere sull’essere pienamente umani, e vivere tenacemente l’impegno a non ridurre mai i grandi beni della vita come la libertà, la dignità, la fierezza e la coscienza a merce di scambio, a non barattarli  mai per la carriera, il potere, il prestigio. Sono tentazioni sempre in agguato e, bisogna stare attenti. Leggi tutto “Dio non è in vendita”

Come i girasoli

Ci siamo lasciati domenica scorsa portandoci in cuore un sogno, forse, un desiderio di conversione autentico e sano. Oggi, il Vangelo ci parla di trasfigurazione; esperienza necessaria per ogni credente in cammino.

Marco, nel Vangelo che ascolteremo tra poco, ci dice che: ”il volto di Gesù brillò come il sole“ per dirci che chiunque accoglie sinceramente Dio nella propria vita, si apre ad un amore esistenziale, sia verso Dio che verso il prossimo, un amore  capace di illuminare e guidare tutta la propria vita, facendola ricca di una qualità divina e indistruttibile, una vita eterna.

In questo tempo così carico di paure e di fatiche, in un Paese come il nostro che si avvia a contare centomila morti per la pandemia, dove i problemi di precarietà e insicurezza sembrano aumentare ogni giorno, costatiamo con gioia grande che non mancano tra di noi persone dalla vita luminosa e bella, non mancano uomini e donne, capaci di coraggio e generosità fino al dono della propria vita. Leggi tutto “Come i girasoli”