Commento al Vangelo della quarta domenica di Avvento: Mt 1,18-24

Natale non è una storia neutrale! La storia umana segna un passaggio decisivo: c’è un prima  la nascita di Gesù e un dopo. Questo dovrebbe liberarci dalla tentazione di incatenarci alle statuine gessate del presepio, per riscoprirne il senso genuino e palpitante di vita, come lo aveva intuito e voluto S. Francesco a Greccio. C’è troppa pigrizia nei nostri presepi ridotti a favola. Leggi tutto “Commento al Vangelo della quarta domenica di Avvento: Mt 1,18-24”

Commento al Vangelo della terza domenica di Avvento: Mt 11,2-11

Colui che il nostro cuore attende viene e comincia la sua opera risanando l’umanità dalle sue molteplici fragilità. Tutto questo è riassunto nelle parole:” e i poveri sono evangelizzati “.

Lo stesso deserto, da luogo disabitato e inospitale si trasforma in luogo di vita possibile e bella, dove la vita ritrova le sue ragioni e le sue energie, dove gli smarriti di cuore ritrovano orizzonti di impegno e di cammino. È un invito ad andare verso il Signore della vita, e a riconoscere la vita come un dono del Signore. Leggi tutto “Commento al Vangelo della terza domenica di Avvento: Mt 11,2-11”

SOLENNITÀ DELL’ IMMACOLATA

“Adamo, dove sei? ”.Non è il grido minaccioso di un padrone disobbedito. È il richiamo di un Padre che non vuole che i figli si perdano. Quando i nostri progenitori escono dal rassicurante giardino per iniziare l’avventura terrena, la S. Scrittura, ci dice che Dio cucì per loro due tuniche di pelle, li ha equipaggiati con amore e ha affidato loro compiti e benedizioni. Gn 3, 20 – 21. Leggi tutto “SOLENNITÀ DELL’ IMMACOLATA”

Commento al Vangelo della prima domenica di Avvento: Mt 24,37-44

Inizia questo Avvento 2019 dell’era cristiana con un Vangelo che ci parla dei tempi di Noè, e dice che a quei tempi: … le genti mangiavano e bevevano … e non si accorsero di nulla. Non si accorsero che quel mondo era finito. I giorni di Noè sono i giorni della superficialità: vizio supremo della nostra epoca. L’Avvento è invece il tempo utile per accorgerci, per vivere con attenzione; di nuova capacità di vedere, di sentire, di prenderci cura. È tempo di nuova umanità. Leggi tutto “Commento al Vangelo della prima domenica di Avvento: Mt 24,37-44”