Commento al Vangelo della terza domenica di Avvento

Dio seduce ancora . . .
perché parla il linguaggio della gioia. 

Nietzsche , in polemica con tutte le religioni tristi, soprattutto con i chierici malinconici di ogni religione, affermava:” Dio seduce ancora proprio perché parla il linguaggio della gioia, e così conforta la vita, dato che il problema della vita coincide con quello della felicità”. Leggi tutto “Commento al Vangelo della terza domenica di Avvento”

SOLENNITÀ DELL’ IMMACOLATA

“Adamo, dove sei? ”.Non è il grido minaccioso di un padrone disobbedito. È il richiamo di un Padre che non vuole che i figli si perdano. È il grido o il canto di un Dio che cerca l’umanità appena creata a cui vuole affidare una missione: “ abitare la terra e custodirla e per farlo, Dio li vuole prima benedire  il racconto biblico, dice molte più cose di quanto sembra ad una prima e superficiale o moralistica lettura. Leggi tutto “SOLENNITÀ DELL’ IMMACOLATA”

Commento al Vangelo della seconda domenica di Avvento

In ascolto

Papa Francesco, un vecchio saggio, è capace di sorprenderci sempre. In viaggio verso Cipro, saluta e ringrazia i giornalisti al seguito e li invita a farsi ascoltatori attenti delle piaghe e delle ferite aperte che incontreranno. Non li invita tanto ad ascoltare lui, i suoi discorsi che pure sono straordinari, parole, le sue, che nascono da un cuore di pastore innamorato del suo popolo, come lui sa essere, ma ad ascoltare il grido di dolore che dalle ferite aperte nella carne di un popolo, salgono verso il Cielo e verso i grandi della terra. Leggi tutto “Commento al Vangelo della seconda domenica di Avvento”

Commento al Vangelo della prima domenica di Avvento

Signore Gesù, tu ci hai insegnato a vincere la sete e la fame, la paura e la solitudine, lo spazio e il tempo. Non permettere al male di derubarci il meglio di noi e poi disperderlo, non lasciare che sia prosciugata la fonte che alimenta la tua promessa e l’attesa di Te.

Con questa  antica preghiera, rubata chissà dove, iniziamo le nostre riflessioni di Avvento. Questo inizio di un tempo nuovo che ci porta a vivere il Natale di Gesù, a sperimentare un Dio che ascolta, conosce, vede e si fa vicino a tutti e ad ognuno per coltivare e custodire tutti i segni di grazia, di bellezza, di futuro. ( Esodo 3 ) Leggi tutto “Commento al Vangelo della prima domenica di Avvento”