Mafie e bellezza

Gruppo giovani – Tobbiana di Prato – 9 febbraio 2018

Grazie di avermi invitato. Irene mi ha invitato a parlare di mafie e poi mi chiede di parlare della bellezza. Un problema serio e neanche facile, a prima vista molto, molto incoerente perché niente è più lontano e contrapposto, alla mafia, alla mafiosità, alla corruzione che la bellezza e, possiamo affermare che dove c’è l’una non può esserci l’altra. Leggi tutto “Mafie e bellezza”

Commento al Vangelo della quarta domenica: Mc 1,21-28

Il Vangelo di Marco è il più scarno dei quattro testi, il meno curato dal punto di vista linguistico, meno ricco di particolari, è il primo ad essere scritto, molti dei destinatari dell’epoca hanno conosciuto da vicino, se non Gesù, certamente i suoi primi discepoli, le donne del seguito, la gente dei villaggi dove era stato, molte cose riguardanti l’insegnamento e l’opera di Gesù sono conosciute e va all’essenziale. Leggi tutto “Commento al Vangelo della quarta domenica: Mc 1,21-28”

Commento al Vangelo della terza domenica: Mc 1,14-20

La prima caratteristica del Vangelo di Marco, la prima immagine che ci presenta è quella di un Gesù raggiunto da una forza che lo sospinge sulle strade, ne fa un camminatore instancabile e un annunciatore entusiasta del Vangelo di Dio, cioè un annunciatore di “Dio come buona notizia”, sembrerebbe la cosa più logica del mondo ma non è così, non sempre nella Bibbia Dio è una buona notizia, spesso è un rimprovero, una minaccia, un giudizio, un castigo. Leggi tutto “Commento al Vangelo della terza domenica: Mc 1,14-20”