Camminata di novembre 2018

Abbiamo appena vissuto la solennità di “ Tutti i Santi “ e la commemorazione dei “ Defunti “, viene normale parlare di eredità, di qualcosa che i santi o i nostri cari ci hanno lasciato in eredità, ed è bello sentire che l’albero della nostra vita affonda le proprie radici nell’humus di quanti ci hanno preceduto. Tutti noi ci alimentiamo alle sorgenti di chi ci ha preceduto e ci nutriamo del pane e ci dissetiamo del vino custoditi nei loro inverni, accarezzati dal vento delle loro primavere, maturati nel calore delle loro estati. Raccolti o vendemmiati nell’autunno delle loro stagioni dove, accanto ai profumi e ai colori, hanno sperimentato anche l’avvicinarsi della fragilità, fino alla consegna ultima.

LEGGI TUTTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.